BENVENUTI NEL MIO BLOG!

BENVENUTI NEL MIO BLOG!
NB. HO CAMBIATO LAVORO, NON HO PIU' TEMPO; SARO' PRESENTE SPORADICAMENTE. Per un saluto, contattatemi su FB cliccando sulla mia foto (prima o poi leggerò i vostri messaggi).

Puntante precedenti...

martedì 26 aprile 2011

Ciondolini per le mie alunnette

Questi li ho fatti a scuola nei rari momenti in cui ho le mani libere da quaderni, gessetti, tastiere e scartoffie: ogni tanto facevo una pallina e la mettevo sul termosifone. Le mie alunnette sono state contente e li hanno immediatamente indossati.
Ah, li ho fatti con la pasta Gabrylea, colorata con le tempere.

4 commenti:

  1. Sei certamente una di quelle Maestre che restano nel ricordo degli alunni anche quando saranno nonni! :)

    RispondiElimina
  2. Guarda, ho 23 anni di esperienza: appena finita la quinta ti si scordano immediatamente, salvo pochissime eccezioni. Quelli a cui hai dato l'anima sono i primi a metterti nel dimenticatoio. Ah ma dall'anno prossimo si cambia musica: sono stanca, stanca, stanca.

    RispondiElimina
  3. Io dicevo per esperienza personale: ricordo ancora e con immutato affetto sia la maestra delle elementari che, sopratutto, quella dell'asilo!
    Ricordi confusi e poco sentimentali per quelli delle medie: pensieri ostili e odiosi per quei pochi delle superiori che vagamente ricordo!

    Se sei stanca stanca stanca, opta per il metodo Signorina Rottermayer! ^^

    RispondiElimina
  4. No, opterò per il metodo Kissenefregenmaier (tanto lo stipendio è lo stesso, anzi, se risparmio sarà almeno intatto)! Tante cose non le farò più, tipo regalini, lavoretti, progettini... è una fatica e una spesa.

    RispondiElimina