BENVENUTI NEL MIO BLOG!

BENVENUTI NEL MIO BLOG!
NB. HO CAMBIATO LAVORO, NON HO PIU' TEMPO; SARO' PRESENTE SPORADICAMENTE. Per un saluto, contattatemi su FB cliccando sulla mia foto (prima o poi leggerò i vostri messaggi).

Puntante precedenti...

lunedì 19 gennaio 2015

Frascarelli: piatto tradizionale marchigiano

Dunque, precisiamo che i frascarelli erano fatti dalle nostre bisnonne in altro modo, ma questa è la variante veloce che da molti anni ha preso il posto della ricetta originale.
Ecco i miei frascarelli; sotto alla foto, metto la ricetta che solitamente uso, anche se a dire la verità, vado molto ad occhio.
Per due persone:
- 6 bicchieri di acqua
- 4 cucchiai di riso
- 1 uovo
- 1 cucchiaino di sale grosso
- farina 0 q.b. (poco più di 1/2 bicchiere a persona, più o meno)
Allora, si mettono l'acqua ed il sale in una pentola e, quando bolle, si versa il riso e lo si fa cuocere (2 minuti in meno di quelli indicati sulla confezione). Mescolando bene con un cucchiaio di legno, si aggiunge pian piano la farina; è normale che si formino grumi: solo i più grandi andranno schiacciati, perché i grumi sono una caratteristica di questo piatto. Sempre mescolando, si cuoce per circa 10 minuti, fino ad avere la consistenza di una polenta collosa. Infine si rompe un uovo e si mescola molto velocemente per un minuto. Si condisce con sugo di carne di manzo o di salsiccia e si spolvera con parmigiano pecorino.
Io non metto formaggio, perché sono intollerante; quella della foto risulta gialla perché ho messo un uovo intero in una sola porzione (ancora non le fanno le confezioni per single da mezzo uovo).
Anticamente, la ricetta non prevedeva riso.
Mia nonna metteva farina su una tavola di legno e vi spruzzava un mix di acqua con dentro un uovo sciolto, con un pennello di frasche (da qui viene il nome). Via via che si formavano le gocce, le ricopriva con la farina e schizzava ancora, fino ad ottenere tanti grumi, che lessava in acqua salata. 
Una curiosità: i frascarelli venivano fatti mangiare alle puerpere, perché si diceva che facessero produrre molto latte. Io non lo so se mia mamma li ha mangiati, so solo che l'unico latte che ho bevuto in vita mia è stato il suo, poi più niente. :D

2 commenti:

  1. slurp..anche io intollerante al latte, quindi direi ottim acome ricetta..non la conoscevo :-)
    un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina