BENVENUTI NEL MIO BLOG!

BENVENUTI NEL MIO BLOG!
NB. HO CAMBIATO LAVORO, NON HO PIU' TEMPO; SARO' PRESENTE SPORADICAMENTE. Per un saluto, contattatemi su FB cliccando sulla mia foto (prima o poi leggerò i vostri messaggi).

Puntante precedenti...

lunedì 11 gennaio 2010

Prepariamo l'uccellino per la notte...

No, non è quello che avevate pensato: a casa mia non ci sono poi tutte queste grandi varietà di uccellini...
Oggi mamma ha deciso di far traslocare il suo canarino Pavarotti dalla soffitta alla cucina, nella nuova gabbietta. Dal momento che lui canta a squarciabecco preferibilmente dalle 5:00 alle 6:00 di mattina, ho dovuto provvedere d'urgenza a salvargli la vita, realizzando un copri-gabbia, per farlo stare al buio. Eccolo qui.

8 commenti:

  1. ahahahah la cosa più geniale di tutta la storia è il nome che avete dato al canarino!
    :D :D :D

    RispondiElimina
  2. Penso sia la sua reincarnazione, infatti: coincide anche la data di nascita con quella della morte del cantante!

    RispondiElimina
  3. Hahaha mi ha fato soridere... Dio mio e proprio cantarino alle 5 di mattina...
    Brava come sempre...
    Deni

    RispondiElimina
  4. ma che brava, è bellissimo ed il ricamo è una meraviglia!Grazie per aver partecipato al mio candy.Buona fortuna,Anto

    RispondiElimina
  5. é stupendo,vorrei sapere come hai fatto a realizzarlo ma soprattutto che tipo di stoffa hai usato.
    Ho paura di prendere una stoffa troppo pesante che lo soffochi,ti sarò eternamente grata se mi dai qualche indicazione.
    Veronica

    RispondiElimina
  6. @ Veronica: ho usato della tela di cotone chirurgico, qui la usano per fare camici o teli da ospedale. A dire la verità sono i fine pezza che mi regalano al laboratorio di un amico, quindi costo 0...
    Per il modello, ho semplicemente appoggiato la gabbia su un foglio di carta di giornale, una volta per lato, e ripassato i contorni. Ovviamente avendo tolto il canarino prima, altrimenti poverino, sai gli sballottamenti!
    Il disegno del ricamo è di Embroidery Library, però ho cambiato i colori per farlo assomigliare di più a Pavarotti.
    Adesso dovrei fare anche un altro copri gabbia, perché da Maggio ho un nuovo canterino rosso/nero, che abbiamo chiamato "Diciotto", in onore del 18° scudetto del Milan! Il copri gabbia lo farò rosso nero appunto.

    RispondiElimina
  7. T
    Ti ringrazio davvero tanto della risposta,io questo nuovo amico l'ho trovato per caso sul mio davanzale e ho bisogno di un coprigabbia perchè sennò la mattina sveglia tutto il condominio!
    Penso di poterlo trovare anch'io questo tipo di cotone,la mamma del mio ragazzo fa l'infermiera magari riesce a procurarmelo...
    sei stata davvero gentile,e complimenti davvero per le tue creazioni,sono bellissime!
    Anch'io sono appassionata di tutto ciò che si può ralizzare con le mani,ma purtoppo non rieso a essere costante ne a dedicarmici quanto vorrei..
    Grazie ancora anche per aver risposto subito e salutami "Diciotto"!!!
    Veronica

    RispondiElimina
  8. @ Veronica: se non trovi il cotone chirurgico, puoi anche usare il jeans leggero, che è più facile da trovare. Tanto da un lato il copri-gabbia è aperto, quindi il canarino non soffoa di sicuro. E poi in jeans è più casual, il canarino si troverà più a suo agio :D
    Anzi, se hai un paio di jeans vecchi, puoi anche ricavare i pezzi lì, sai che simpatico tutto rattoppato!

    RispondiElimina